Organizzazione per la Tutela del Cittadino e dei suoi diritti

Recentemente, sempre più spesso ci siamo trovati a difendere cittadini minacciati da conguagli stratosferici. L'ultimo caso lo abbiamo avuto ad Arezzo. Un cittadino che vive da solo in un piccolo appartamento si è visto recapitata da Servizio Elettrico Nazionale una bolletta di 15.672,00 euro. Non ci credi? Bene...te la facciamo vedere! La trovi in allegato in fondo a questo articolo. Ovviamente per questioni di privacy abbiamo cancellato i dati sensibili del nostro associato. La bolletta ricalcola 5 anni di consumi, più precisamente dal 2014 al 2019. Ebbene! E' importante sapere che le bollette cadono in prescrizione dopo 2 anni così come stabilito dalla legge di bilancio del 2018. Le società però, nonostante la legge si esprima molto chiaramente, ci provono comunque. Perché si verificano periodi così lunghi di conguaglio? Ci possono essere diverse cause. Quella più frequente è dovuta al fatto che per certi clienti il contatore tradizionale non è stato sostuito da quello elettronico tramite il quale si rende possibile la telelettura. Quindi se avete ancora il contatore nero con la rotellina provvedete al più presto a richiederne la sostituzione. Un'altra causa possibile è dovuta dal malfuzionamento del contatore del quale il distributore non ha immediata contezza. Se avete qualche dubbio sulla vostra situazione potete scriverci a segreteria@probitalia.it Saremo felici di verificare che le fatture a voi emesse siano regolari. Per maggiori informazioni potete cliccare qui per accedere al sito di ARERA (garante per l'energia) e leggere l'articolo che tratta appunto la prescrizione delle bollette di Energia Elettrica e Gas.

 

Bolletta con Conguaglio